1 cosa

2 info

6 corsi

4 volontario

logosito2

 

manara

 

 

Il 5 giugno si celebra la Giornata Mondiale dell’Ambiente, istituita dall’Assemblea Generale dell’ONU nel 1972, per ricordare la  Conferenza sull’Ambiente tenutasi a Stoccolma dal 5 al 16 giugno di quell’anno. Durante la Conferenza di Stoccolma infatti, venne delineato il Programma Ambiente delle Nazioni Unite. A questa importante celebrazione aderiscono oltre 100 Paesi del mondo, tra cui l’Italia.

L’edizione 2021 è di cruciale importanza, infatti il tema individuato per quest’anno è il “Ripristino degli Ecosistemi”, con l’obiettivo di prevenire, fermare e invertire i danni inflitti agli ecosistemi della Terra, cercando dunque di passare dallo sfruttamento della natura alla sua guarigione. Proprio il 5 giugno verrà inaugurato il Decennio delle Nazioni Unite per il Ripristino dell’Ecosistema, introdotto con la missione globale di far rivivere miliardi di ettari, dalle foreste ai terreni agricoli, dalla cima delle montagne alle profondità del mare.

foto 2

Croce Rossa Italiana ha inserito la difesa dell’ambiente tra le priorità individuate nella Strategia 2030 (https://cri.it/chi-siamo/strategia-20-30/), con la finalità di “Integrare iniziative di adattamento ai cambiamenti climatici nei nostri progetti; educare ed attrezzare le persone alla resilienza ed incoraggiarle ad adottare stili di vita sostenibili”.

 

Il Comitato di Bresso, conformemente a questi obiettivi, ha aderito all’iniziativa “plogging day” organizzata dal Comune di Bresso il 30 maggio 2021, insieme ad altre associazioni del territorio. Il termine “plogging” indica l’attività di raccogliere spazzatura mentre si fa running, un’attività sana che fa bene sia al corpo che all’ambiente e che sta coinvolgendo sempre più persone.

 

Il 2021 rappresenta dunque un anno importante e, in quest’ottica, Croce Rossa Italiana e Legambiente hanno rinnovato, a inizio anno, il protocollo d’intesa che li vede uniti nella lotta alla crisi climatica e nella tutela dell’ambiente e della salute dei cittadini, per il raggiungimento dei seguenti obiettivi:

- Tutela e prevenzione ambientale, riduzione dei rifiuti e lotta agli sprechi, consapevolezza sui cambiamenti climatici;
- Diffusione dei valori di volontariato e cittadinanza attiva, con particolare attenzione alle fasce più giovani della popolazione;
- Sensibilizzazione e formazione della popolazione in merito alle tematiche citate precedentemente.

 

In occasione di questa rinnovata collaborazione, l’intervento di Francesco Rocca, Presidente della Croce Rossa Italiana e della Federazione Internazionale delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa,  riassume la complessità dell’attuale situazione e lo spirito con cui siamo chiamati ad affrontarla:

 

“L’attenzione del mondo è tutta incentrata sul COVID-19. Ma le crisi come quella climatica  non si fermano, anzi continuano ad evolvere. La Croce Rossa è impegnata, a livello nazionale e internazionale, a potenziare e a mobilitare la propria rete globale per far fronte a questa emergenza: solo un’azione comune, infatti, può fare la differenza. Ecco perché sono molto lieto del rinnovo della collaborazione, ormai consolidata, con Legambiente, che ringrazio a nome dei nostri 150.000 volontari in Italia. In questo momento stiamo fornendo in tutto il Paese assistenza sanitaria e sostegno per chi vive le conseguenze economiche del lockdown, la solitudine o qualunque altra vulnerabilità. Ma il nostro impegno sul clima non verrà mai meno, perché la crisi climatica in molti Paesi è già crisi umanitaria, peggiorata ulteriormente dal virus. E perché crediamo e vogliamo un futuro per le giovani generazioni”.     

foto 3

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fonti: unric.org; cri.it

6 news

3 info

7 dona

8 mezzi